• Family vault

    Edicola funeraria familiare.
    Il progetto ha concentrato la caratterizzazione dello spazio sacro con la creazione di pochi elementi di forte impatto simbolico. Utilizzando due archetipi dello spazio funerario, la croce e la luce, è stato realizzato un elemento fortemente etereo: una croce in plexiglass che rifrange e moltiplica i fasci di luce interni generati da lampade led. Il corpo centrale è ridotto ai minimi termini e costituito da acciaio inox. Completa la progettazione la balaustra, altro elemento ricorrente nell'architettura delle cappelle funerarie, reinterpretata sempre nell'ottica della riduzione formale e della continuità sostanziale.
     
    Funerary family chapel. The project has focused on the sacred space with the creation of a few elements of a strong symbolic impact. Using two archetypes of burial space, the cross and the light, was made a strong ethereal element: a plexiglass cross which multiplies and refracts the light beams generated by internal LED lamps. The central body is reduced to a minimum and made up of stainless steel. Design is completed by the boards, another recurring element in the architecture of funerary chapels, always reinterpreted in view of the aesthetic reduction.
  • Spazio Piano

    Allestimento scenografico per una personale fotografica.
    La mostra mette in scena l'ibridazione tra fotografia ed architettura, discipline da sempre contigue e complementari, e punta alla valorizzazione dell'elemento costitutivo di entrambe: la luce. In contrasto con l'immagine dei locali della mostra si è proposto un sistema espositivo all'insegna dell'ipotecnologia: bottiglie in PET, barre di ferro in ossidazione, cavi di alimentazione a vista. Forme ameboidi, meduse luminose steampunk formate da improbabili schermi retroilluminati che avvolgono il visitatore e lo costringono alla fruizione attiva delle opere.
     
    Set design for a photo exhibition. The exhibition depicts the hybridization between photography and architecture, always contiguous and complementary disciplines, and aims to enhance the constitutive element of both: light. In contrast to the image of the spaces, the exhibition has proposed a “ipo-technological” system exhibition: PET bottles, oxidated iron bars, exposed power cords. Amoeboid forms, steampunk jellyfish formed from unlikely backlit screens that envelop the visitor and force him to the active enjoyment of the works.
  • Gioielleria Tartuferi – signboard

    Insegna luminosa ed arredo esterno per attività commerciale.
    Caratteristica principale della realizzazione è la scelta dell'acciaio cor-ten, per ottenere la massima integrazione con la tessitura muraria dell'edificio, pur conferendo all'oggetto un'immagine spiccatamente contemporanea.
     
    Store light signboard. The main feature of the project is the choice cor-ten steel, for maximum integration with the wall fabric of the building, while giving a distinctly contemporary object image.
  • Lisca

    Libreria da parete.
    La limitata disponibilità di spazio ha richiesto la realizzazione di una libreria appesa alla parete. La forma organica della libreria è in netto contrasto con l'arredo della casa; le parti modellate in 3d sono state realizzate in legno a controllo numerico e successivamente assemblate sul posto.
      Wall bookcase. The limited availability of space has required the creation a bookcase on the wall. The organic shape of the library is in contrast with the furniture of the house; 3d modeled parts are CNC laser cutted and assembled on site.
  • MOD keychain

    Cadeau per l'inaugurazione di MOD livingstore.
    Portachiavi in acciaio inox lucido realizzato con taglio ed incisione laser a controllo numerico.
     
    Cadeau for the inauguration of MOD livingstore. Key ring made ​​of polished stainless steel, CNC laser cutting and engraving.
  • tealight holder

    Per l'inaugurazione del nuovo sito coolstoodio ha preparato un piccolo regalo per i visitatori: disponibile solo per i primi che arriveranno un tealight holder da stampare ed autocostruire. L'oggetto che avrete fra le mani è la sintesi di alcune ricerche di coolstoodio nei territori ibridi fra architettura e design: un gioco semplice ma serissimo sulla costruzione di superfici complesse. Scaricate il PDF e stampatelo su un foglio A4, ritagliate le forme, seguite le indicazioni di piegatura e legatura. Ma non fatevi limitare la fantasia: potete stampare su qualsiasi materiale e a qualsiasi dimensione, non dimenticate di mandarci le vostre opere!
  • Fibonaccishelf

    Libreria per la residenza di un matematico. In omaggio alla professione del committente la libreria è stata realizzata riproducendo un “albero di Fibonacci”, ordinato fino al quinto livello, che occupa una intera parete del soggiorno. La forma è resa più complessa dalle ramificazioni in acciaio di minore profondità, pensate per la catalogazione di cd musicali.
     
    Wall-mounted bookshelf for a mathematician. The wooden bookshelf is a tribute to the profession of the client. The organic-like design is originally inspired by the Fibonacci’s tree, a mathematical sequence that here has been developed up to the fifth level. The bookshelf covers entirely the wall in the living room; its final shape has been enriched with a second order of ultra-thin steel-branches designed specifically for music CDs.
  • MOD vases

    Vasi di arredo urbano.
    Per l'arredo esterno di un negozio sono stati creati due prototipi di vasi realizzati artigianalmente in vetroresina. La struttura interna in legno è eseguita in taglio laser a partire da una modellazione 3d.
     
    Jars of street furniture. For outdoor furniture in a store were created two prototype vessels handcrafted in fiberglass. The internal structure wood laser cutting is performed from a 3d modeling.
  • CoolCookies

    Cadeau natalizio per i contatti coolstoodio.
    Dalla tomba di re Seti alla Gioconda, dalla bottega di Stradivari al progressive rock: per secoli gli uomini hanno inseguito la perfezione della natura affascinati, divertiti, atterriti dalla costante presenza di un numero: la sezione aurea. Un numero, un semplice numero che la natura ha riposto in ogni cosa, un numero senza fine che ha consumato la vita di matematici ed impegnato schiere di calcolatori. Coolstoodio lo ha proposto nel design dei suoi biscotti: un piccolo tributo al rigore progettuale ma anche al gioco ed alla bellezza.
    Christmas gift for coolstoodio contacts. From the tomb of King Seti to the Mona Lisa, from the workshop of Stradivari to progressive rock: for centuries men have pursued the perfection of nature fascinated, amused, terrified by presence of a number: the golden ratio. A number, a simple number that nature has placed in every thing, an endless number that has consumed the lives of mathematicians and committed rows of computers. Coolstoodio proposed it in the design of its cookies: a small tribute to the rigorous design but also to the game and beauty.
  • Private burial

    Sepoltura privata.
    Il progetto ha tenuto in grande considerazione la scelta desueta della sepoltura a terra: l’elemento “terra” è stato sublimato con una modellazione artificiale del suolo, contenuta da un materiale che fa dell’opera del tempo la propria cifra estetica, il cor-ten. La tomba è concepita come sintesi fra sepoltura pagana e cristiana: il tumulo pagano è la rappresentazione del ciclo infinito della vita e della morte; l’architettura del tumulo è lo spazio del raccoglimento, dell’annullamento, del silenzio che non ha bisogno della preghiera. In questa dimensione ciclica si inserisce il sacrificio del Cristo: uno squarcio nel velo della morte, che dona all’uomo la prospettiva della resurrezione. La croce fende la superficie del tumulo per rivelare che la fiamma dell’anima si è conservata nell’oscurità: come nella tradizione secondo cui alla morte di Cristo la terra fu squarciata dal profondo per lasciar fuggire le anime del mondo antico. La croce è sghemba rispetto al tumulo: giace tra est ed ovest come gli edifici di culto: essa è così piccola chiesa, spazio del sacrificio e della redenzione.
     
    Private burial. The project held in high regard the old-fashioned choice of ground burial: the "ground" element is sublimated with a modelled soil contained by cor-ten. The tomb is a synthesis between pagan and christian burial: pagan tumulus is the representation of the endless cycle of life and death, so the architecture of the mound is the space of silence that has no need of prayer. In that cyclical dimension fits Christ's sacrifice: a hole in the veil of death, who gives the prospect of resurrection. The cross cuts through the surface of the mound to reveal that the soul's flame has been preserved in the darkness. The cross is skewed: it lies between east and west as the religious buildings: the tomb becomes so a small church, space of sacrifice and redemption.
  • Sinestesie barocche

    Allestimento scenografico. Allestimento scenografico realizzato collaborando con l'architetto Luca Missio, per lo svolgimento di un cartellone concertistico di musica barocca. L'allestimento ha comportato l’immediato rifiuto per un intervento “fisico”, suggerendo invece una riflessione teorica concretizzatasi in una provocazione sensoriale in uno spazio, quello della chiesa sconsacrata di Sant’Agostino, già di per se magico e ricco di suggestioni e storia. La luce, elemento immateriale per eccellenza, viene qui utilizzata per “costruire” questa inedita visione post- o anti- prospettica, dove musica, spazio, luce e profumo sono i termini dell’esperienza sinestetica.
     
    Set design made ​​with the architect Luca Missio, for a concert program of Baroque music. The exhibition immediately reject a physical intervention, suggesting instead a theoretical reflection which resulted in a provocational sensory space, the former church of St. Augustine, already perceived as magical and full of charm and history . The light, immaterial element par excellence, is here used to "build" this post- or anti-perspective vision, where music, space, light and scent are the terms of synesthetic experience.